Grafica Veneta News

AUMENTANO I LETTORI CON PANDEMIA. PICCO PER EBOOK E AUDIOLIBRI





Il 61% degli italiani ha letto almeno un libro negli ultimi dodici mesi


17 dicembre 2020 - Con l’emergenza sanitaria sono aumentati i lettori. I dati Cepell-Aie aprono nuove sfide agli editori. A ottobre 2020 la percentuale di cittadini (15-74 anni) che ha dichiarato di aver letto un libro (compresi ebook e audiolibri) negli ultimi dodici mesi è del 61%, contro il 58% del 2019 e il 55% del 2018.
Raggiungono il picco i lettori di ebook (30%) e di audiolibri (12%), aumentano gli acquisti online, anche se la libreria resta centrale frequentata dal 67% dei lettori.
Un dato inferiore al 2019 quando erano il 74%, ma in netto recupero rispetto al 20% di maggio 2020. Gli altri punti vendita fisici, soprattutto supermercati, sono frequentati dal 23% dei lettori contro il 21% del 2019 e l'11% di maggio 2020. Le librerie online sono al 38% rispetto al 31% del 2019 e al 39% di maggio 2020. Il prestito bibliotecario, sommato alla riscoperta di titoli già presenti nella libreria di casa, i prestiti e i regali, è fonte di letture per il 41%.
Sul versante degli acquisti, 3,4 milioni di italiani, dal primo lockdown, hanno comprato per la prima volta in vita loro un libro online, 2,3 milioni un ebook.
E' quanto rileva l'indagine 'La lettura e i consumi culturali nell'anno dell'emergenza', a cura del Centro per il libro e la lettura del Mibact e dell'Associazione Italiana Editori-Aicon Pepe Research


17 Dec 2020